Giovanni

28-29-30 giugno 6°step dodici apostoli GIOVANNI
CLASSIFICA ON LINE

CACCIATORI AVENTI DIRITTO

CLASSIFICA Hunter
Posizione Stazione N.QSO Punteggio
1. IT9FEG 53 53
2. IZ4AIF 37 37
3. EA7IRV 25 24
4. SP1AOL 23 23
5. I2OGV 22 22
6. IZ6WRI 20 20
7. ON3EI 19 19
8. IK7VKC 19 18
8. IT9GND 18 18
10. OE6PID 18 17
10. IT9IDE 17 17
12. IK2JTS 15 15
12. IU5KWL 15 15
12. OE6BID 15 15
15. IQ2CX 14 14
15. IU2LUH 14 14
17. YO5OSF 14 13
17. DL3AG 13 13
17. HB9EZD 13 13
17. I8URR 13 13
17. IK2YXH 13 13
22. I0MQV 12 12
22. IZ2GMU 12 12
22. IZ6UWA 12 12
25. I2YKR 11 11
25. IK1JNP 11 11
25. OK1ANN 11 11
28. IT9ZQO 11 10
28. IK1YLK 10 10
28. IT9IRH 10 10
28. OK1KRJ 10 10
35. 9A1CC 7 7
35. ON3MOD 7 7
35. SP6EO 7 7
42. E77O 6 6
42. EA7FJK 6 6
46. CT2GQA 5 5

swl aventi diritto:
i4-4438/bo
swli95 ge
py1483swl
SWL SP2.04-632
Callsign Points
IK1MOP   
IT9ECY   
IT9HRL   
IU0KNS   
IW0HOQ   
IZ0PAP   
IZ5RKH   
IZ8ESK   

10 contatti  5 stranieri e swl,modi fonia digitale cw  tutte bande hf log adi per SOLI SWL  a attivatoriindipendenti@gmail.com Nessun log richiesto per i cacciatori  USEREMO IL SISTEMA HRDLOG,

LINK ACCESSO HRDLOG

SI AVRANNO CLASSIFICHE IMMEDIATE SIA DEI CACCIATORI CHE DEGLI ATTIVATORI.

Ricordo che gli attivatori riceveranno il diploma solo con un numero di contatti superiori a cinque volte il richiesto per i cacciatori (il tutto serve per invitare ad una maggiore partecipazione dell’attivatore in modo che il cacciatore possa divertirsi)

log  swl da inviare la sera del 3°  giorno  appena terminate le attivazioni

Giovanni (Betsaida10 circa – Efeso98 o anni immediatamente successivi) è stato un apostolo di Gesù. La tradizione cristiana lo identifica con l’autore del quarto vangelo e per questo gli viene attribuito anche l’epiteto di evangelista ed è considerato un santo miroblita[Nota 1]. Secondo le narrazioni dei vangeli canonici era il figlio di Zebedeo e Salome e fratello dell’apostolo Giacomo il Maggiore. Prima di seguire Gesù era discepolo di Giovanni Battista.

La tradizione gli attribuisce un ruolo speciale all’interno della cerchia dei dodici apostoli: compreso nel ristretto gruppo includente anche Pietro e Giacomo il Maggiore, lo identifica, per quanto attualmente tale ipotesi non sia condivisa[1], con «il discepolo che Gesù amava», partecipe dei principali eventi della vita e del ministero del maestro e unico degli apostoli presente alla sua morte in croce. Secondo antiche tradizioni cristiane Giovanni sarebbe morto in tarda età a Efeso, ultimo sopravvissuto dei dodici apostoli.

A lui la tradizione cristiana ha attribuito cinque testi neotestamentari: il Vangelo secondo Giovanni, le tre Lettere di Giovanni e l’Apocalisse di Giovanni; molti critici contemporanei, anche cristiani, ritengono invece che questi testi non siano probabilmente attribuibili all’apostolo Giovanni.[2] Altra opera a lui attribuita è l’Apocrifo di Giovanni (non riconosciuto come testo divinamente ispirato dalla Chiesa cattolica né da quella ortodossa). Per la profondità speculativa dei suoi scritti è stato tradizionalmente indicato come “il teologo” per antonomasia, raffigurato artisticamente col simbolo dell’aquila, attribuitogli in quanto, con la sua visione descritta nell’Apocalisse, avrebbe contemplato la Vera Luce del Verbo, come descritto nel Prologo del quarto vangelo, così come l’aquila, si riteneva, può fissare direttamente la luce solare.[3]

 

 

Translate the web site »